Una folla di fedeli, un milione di persone ad assistere alla Santa Messa.

Piazza del Duomo stipata. E poi tanta gente in ogni tappa prevista dalla visita di Papa Francesco a Milano, sabato 25 marzo.

Sufficienti i colpi d’ occhio  sulla gente per descrivere la devozione che ha accompagnato il Santo Padre nel viaggio  di poche ore nella Diocesi Ambrosiana.

Arrivato a Case Bianche, quartiere più che popolare di Milano, il Papa  con le sue parole ha subito caratterizzato la sua visita milanese.

“Sono qui come sacerdote” ha detto dopo essersi incontrato con le famiglie, di cui una musulmana  che abitano  i casermoni  bianchi.

Ali di folla lo hanno poi accompagnato al Duomo, sotto “la Madonnina” come ha ricordato.

L’Angelus e poi l’ incontro in carcere a San Vittore con coloro che scontano il  debito con la società

ai quali Papa Francesco ha detto di sentirsi con loro.

L’ apoteosi? La celebrazione della Santa Messa al Parco di Monza.

Talmente tanta la gente  da mettere in difficoltà qualsiasi organizzazione.

Invece tutto è funzionato bene con forze dell’ ordine che hanno garantito la sicurezza per tutto il percorso e i volontari che hanno reso ordinato  lo svolgimento dell’evento.

L’ incontro con i cresimandi allo stadio di San Siro una festa di colori e di canti per tanti ragazzi e le loro famiglie.

Momenti importanti per la città  che ha accolto il Santo Padre  con le autorità come è da prassi.

E i milanesi hanno ricambiato con tanto affetto, tanto da accompagnare ogni spostamento in città del Santo Padre  con continui cortei.

La visita di Papa Francesco è la quarta  che un Pontefice fa a Milano.

R.S.

This entry was posted on Giovedì, Marzo 30th, 2017 at 16:29.
Categorie: Senza categoria, news, qualità.

No Comments, Comment or Ping

Comments are closed.