Maggio 2017 poteva essere  il mese delle grandi consultazioni.

Referendum e amministrative.

Invece no.

Il mese  affronta tutt’ altro perchè dopo che il Governo aveva fissato per il 28 maggio la data per la consultazione referendaria, a fine aprile il Governo stesso ha abolito i voucher.

Proprio su questo strumento per il lavoro occasionale aveva puntato il dito la CGIL  per l’ uso indiscriminato che le aziende ne avevano fatto, rendendo ancora più precario il lavoro.

Così aveva raccolto firme e la Consulta aveva giudicato  ammissibili i questi referendari per abolirlo.

Il governo ci ha pensato prima  e così li ha aboliti.

Ora si è aperto un vuoto legislativo per chi vuole utilizzare questo sistema di pagamento.

Soprattutto restano disorientate le famiglie che hanno usufruito dei voucher per i piccoli lavoretti di giardinaggio, per lavori occasionali di baby sitter.

Insomma per una serie di prestazioni che non necessitano di contratti di lavoro appunto perchè occasionali.

I voucher erano stati istituiti proprio a questo scopo, ma l’ abuso nell’ utilizzo dopo che i Governi ne hanno ampliato la platea di utilizzo, hanno  fatto insorgere il sindacato.

Così si è arrivati al referendum per cancellarli.

E la cancellazione è avvenuta, se cosi possiamo dire, d’ ufficio  con in provvedimento legislativo.

Ora comunque il vuoto va colmato.

Lo richiedono settori dell’ economia che rientrano nei termini di utilizzo, lo richiedono le famiglie. Allo studio ci sono delle proposte che ricalcano i voucher aboliti, ma con  delle restrizioni  sostanziose.

Il Governo ha anche rivisto le norme per gli  appalti.

Così che anche il referendum sulla piena  responsabilità solidale sugli appalti si è reso inutile.

Dunque Esecutivo allergico ai referendum?

Probabile che il Governo non abbia voluto ripetere l’esperienza del referendum  costituzionale di dicembre 2016 .

S. R.

This entry was posted on Giovedì, Maggio 25th, 2017 at 21:42.
Categorie: Senza categoria, news, qualità, sicurezza.

No Comments, Comment or Ping

Comments are closed.